Email marketing - un metodo classico di marketing online efficace ed economico

01 lug, 2021

Condividi su:

L'email marketing esiste da molto tempo, ma è ancora un canale di marketing imbattibile. Puoi rimanere in contatto con i clienti che ti hanno specificatamente permesso di farlo. Mantenerli aggiornati sui tuoi prodotti e servizi. Puoi anche lanciare promozioni speciali come campagne di buoni sconto o puoi chiedere ai clienti soddisfatti recensioni e molto altro. Un buon email marketing è la chiave per il coinvolgimento dei clienti e la parte migliore di tutto questo è che è relativamente facile e, soprattutto, poco costoso!

 

Cos'è l'email marketing e perché è così essenziale?

Prima di tutto, le email generano vendite con relativamente poco sforzo e hanno un grande impatto sulle decisioni di acquisto dei tuoi potenziali clienti. Inoltre, l'email è ancora una delle strategie più utilizzate dalle aziende. È semplice e puoi creare un contatto automatico con i clienti e usare questo mezzo come forma di acquisizione. I tuoi abbonati ti terranno in mente se ogni tanto gli fai sapere che sei ancora in giro. Un'e-mail è un ottimo strumento per impegnarsi con i clienti e può aiutarti a generare lead. Se sei insicuro e pensi che l'email marketing sia troppo invadente e hai paura di "spaventare" i tuoi clienti, non preoccuparti, se invii informazioni che percepiscono come rilevanti, le tue email non saranno spam. Detto questo, la regola è: non troppe, non c'è un numero fisso di email da inviare, ma assicurati che il tuo cliente veda il valore di essere un abbonato!

 

Cosa tenere a mente prima di iniziare e dove iniziare?

 

Per cominciare, dovresti provare a pensare dalla prospettiva del tuo cliente e immaginare tutti i passi che un cliente farà con te, in modo da avere una visione d'insieme e poter creare una mappa del viaggio dei clienti. Questo è importante per identificare i punti di interazione possibili o addirittura necessari. Scopri dove i tuoi clienti hanno potenzialmente bisogno di aiuto e offrilo in modo proattivo, piuttosto che aspettare che siano loro a contattarti. È molto più facile interagire con un cliente che viene contattato in anticipo e a cui viene offerto aiuto, piuttosto che con un cliente che si avvicina a te con un problema preesistente! 

La cosa più importante è il primo contatto, la prima impressione è cruciale e può decidere se l'abbonato rimane con te o si cancella. Quindi decidi cosa vuoi essenzialmente comunicare al tuo cliente. Crea le email e testale. Puoi usare per esempio il test A/B e poi usare quella che ha funzionato meglio.  Assicurati di sapere come sarà l'email. Sai quali dispositivi usa il tuo pubblico? La tua email è adatta ai dispositivi mobili? Assicurati che la tua email sia adatta anche per gli smartphone/tablet!

 

 

5 diverse email che dovresti inviare


  • Email di benvenuto: Questo è molto importante perché la prima impressione determinerà come sei visto dal tuo cliente! Quindi fagli sapere nell'email di benvenuto ad esempio a cosa serve il tuo prodotto/servizio e come funziona e ringraziali per essere tuoi clienti.
  • Email di trigger o email transazionali: Queste email sono particolarmente importanti perché sono personalizzate e raggiungono il cliente in punti molto specifici del suo percorso. Per esempio, dopo un acquisto riuscito, si può confermare al cliente e informarlo su altri prodotti che corrispondono al suo acquisto precedente. Queste email dovrebbero essere inviate con tutti i mezzi, ma non dovrebbero essere troppo frequenti per non spaventare i clienti.
  • Newsletter:  Le newsletter sono un modo per connettersi con i tuoi clienti fornendo loro un contenuto di qualità. Lo scopo principale di una newsletter non dovrebbe essere quello di vendere, ma di fornire al cliente conoscenza o intrattenimento, cioè un valore idealistico. Inoltre, naturalmente, la newsletter offre la possibilità di aumentare il traffico verso il tuo sito web. Ma le newsletter possono anche essere utilizzate per introdurre nuovi prodotti, condividere offerte speciali o sconti e incoraggiare l'impegno dei tuoi clienti.
  • Email di coinvolgimento: Anche se metti molto impegno nella tua newsletter, è purtroppo inevitabile che fino a un terzo dei tuoi iscritti si cancellino, ma tu hai la possibilità di riconnetterti con loro - le email di coinvolgimento ben fatte possono essere molto efficaci! Un'email, in questo caso, potrebbe essere qualcosa del genere: "ci manchi, vuoi tornare?" o "facci sapere cosa abbiamo sbagliato". Chiedi la loro opinione inviando sondaggi, questionari e naturalmente puoi anche inviare codici promozionali.
  • Email dopo un problema: Se noti che ci sono dei problemi, puoi scrivere una mail di scuse al tuo cliente e anche offrire un piccolo sconto se necessario, questo ti aiuterà a ricostruire la fiducia.



Cose che devi ricordare quando crei le email.

 


 

Ora che è chiaro quali email dovrebbero essere inviate, si dovrebbe anche prestare attenzione ai seguenti punti:

Personalizzazione: Cerca sempre di rendere le tue email il più personale possibile, naturalmente, adattate ai tuoi clienti! Alle persone piace sentirsi viste e riconosciute.. 

Oggetto: L'oggetto è la prima cosa che i lettori vedono e la usano per giudicare la tua email!  Quindi l'oggetto dell'email può essere la parte più importante della tua email. Mantieni l'oggetto breve, non usare troppe parole chiave o segni di punteggiatura. Cercate di creare un senso di urgenza o una scintilla di curiosità, quindi le tue linee dell'oggetto potrebbero contenere parole come ne restano ancora pochi, offerta a tempo limitato, offerta speciale, sconto speciale. 

CTA: Le call to action sono un modo per ottimizzare le tue email. Dovrebbero portare ad una destinazione pertinente. Assicurati che si distinguano dal resto del contenuto della tua email! 

Immagini: L'inserimento di immagini può far apparire l'email più interessante e rafforza il tuo messaggio. Possono anche aumentare il coinvolgimento e il click-through rate. Ma assicurati che funzionino anche per i dispositivi mobili!  

Controlla la tua campagna: È importante rimanere aggiornati su come le tue email stanno andando. Devi tenere d'occhio l'apertura, la maggior parte delle campagne ha un tasso di apertura di circa il 24%. Controlla il tuo click-through rate, è nella maggior parte delle campagne una media del 4%. Inoltre, controlla il tuo tasso di conversione, questo ti mostrerà quante persone hanno cliccato su un link dalla tua email.. 

 

Quando e quanto spesso dovrei inviare e-mail?

 

Prima di iniziare, dovresti anche assicurarti di adattare il programma delle email al tuo pubblico di riferimento piuttosto che inviare email in momenti casuali. Quindi, quando è il momento migliore per inviare e-mail? Questo dipende molto dal tuo pubblico di riferimento. Ricorda che il tuo pubblico riceve già un sacco di email e vuoi essere sicuro che la tua email non si perda tra tutte le altre email. A seconda del tuo prodotto o del tuo pubblico di riferimento, potrebbe non avere senso inviare un'email nel bel mezzo della notte o la domenica mattina. Secondo diversi studi, i giorni migliori per inviare email sono il martedì e il giovedì. Il momento migliore della giornata in cui i tuoi abbonati hanno un regolare orario di lavoro sarebbe alle 8 del mattino, alle 13:00 a mezzogiorno e alle 17:00, in quanto questi sono i momenti in cui i tassi di apertura delle email sono più alti. Se il tuo pubblico non lavora regolarmente in orario d'ufficio, è necessario conoscere il tuo pubblico e adattare gli orari di invio. 

Ma quanto spesso dovresti entrare in contatto con il tuo pubblico? 

Tieni conto che i clienti sono più impegnati nei primi giorni, il loro interesse può essere visto come una curva che scende ripidamente abbastanza rapidamente! 

In generale, le persone tendono a perdere interesse per le cose che richiedono un'azione entro pochi giorni. Se le persone non diventano attive entro questi pochi giorni, è altamente improbabile che lo facciano in futuro. Pertanto, è importante utilizzare questi primi giorni in cui l'interesse è ancora alto! 

Quindi puoi anche adattare i tuoi tempi ad esso e contattare il cliente nei primi 3 - 4 giorni senza problemi ogni giorno!

 

Usa uno strumento di email marketing

Se ti stai chiedendo come inviare un numero così grande di email, la risposta è facile. Devi ricorrere a uno strumento. Ci sono numerosi strumenti di email marketing gratuiti e a pagamento. A seconda delle tue esigenze, dovresti controllare se una piattaforma gratuita, ad esempio, non permette abbastanza email nel piano gratuito. Ma cosa fanno esattamente queste piattaforme per te? Tutti questi strumenti hanno una struttura simile, in quanto riguardano tutti l'invio di email ai clienti. Quindi puoi usarli per creare moduli di iscrizione per il sito web, impostare email automatiche e, soprattutto, fare il test A/B con le tue email. Di solito si ottengono rapporti dettagliati che ti aiutano a monitorare le prestazioni delle tue campagne e-mail, come i tassi di apertura e di click-through. Alcune piattaforme hanno un editor particolarmente user-friendly per progettare le email, mentre altre offrono modelli intelligenti, per esempio. A seconda delle tue esigenze e della tua base di clienti, dovrai decidere quale sia quella giusta per te. Molte di queste piattaforme possono naturalmente essere collegate al tuo CMS. 

Per esempio, Shopify con Shopify Email, che è integrato nella piattaforma. Questo ti permette di inviare fino a 2500 email al mese gratuitamente. Questo è molto facile da usare e soprattutto come PMI è perfetto per iniziare. Semplice e a colpo d'occhio, hai tutto ciò di cui hai bisogno nella dashboard sotto Campagna, modifica l'oggetto, i destinatari, inserisci il contenuto e puoi anche caricare immagini. Direttamente nella dashboard, puoi vedere un'anteprima per i dispositivi desktop e mobile e poi iniziare subito!

Se vuoi imparare di più sul marketing online o hai bisogno di supporto per il tuo marketing online, puoi anche usare la nostra applicazione rankingCoach. Ti fornisce gli aspetti più importanti del marketing online su un'unica piattaforma.

Condividi su: