Cosa sono gli URL compatibili con i motori di ricerca

02 set, 2021

Condividi su:

I tuoi URL sono compatibili con i motori di ricerca?

Tutti sanno che la scelta dell'indirizzo principale per il tuo sito web è cruciale. Negli Stati Uniti il miglior URL principale è spesso un nome di un brand ben pensato con .com alla fine. Amazon sarebbe ancora la grande forza di vendita globale che è diventata se qualcuno ci fosse già arrivato prima all'URL principale amazon.com? Non lo sapremo mai, ma c'è certamente potere in un nome. 

Ma gli URL sono molto più di un contenitore per un brand: rappresentano la posizione di ogni pagina sul sito. Sono il punto di accesso per i visitatori del sito e per i motori di ricerca. Questo valore si estende oltre l'URL principale per includere ogni URL che gli imprenditori vogliono che i clienti trovino sui motori di ricerca. 

Il proprietario di un sito, che vuole sviluppare una buona strategia SEO, ha bisogno di prendersi il tempo per considerare la formulazione e la struttura di ogni URL del proprio sito, assicurandosi che siano presenti gli obiettivi delle parole chiave. Questo si chiama rendere gli URL ottimizzati per la SEO. In questo articolo, esploreremo le migliori pratiche chiave per creare URL ottimizzati per i motori di ricerca per il tuo sito.

URL ottimizzati per le parole chiave SEO

Al fine di ottenere le prime posizioni sui motori di ricerca attraverso la SEO, è necessario assicurarsi che i tuoi obiettivi delle parole chiave siano presenti nei posti giusti per ogni pagina. Oltre a un meta titolo, una meta descrizione e un testo alt dell'immagine, dovresti includere le tue frasi delle parole chiave più importanti nel tuo URL. 

È sorprendente quanto spesso, anche oggi, ci si imbatta in URL online che sono semplicemente un miscuglio di lettere, numeri e simboli. Un sito web con un indirizzo principale come www.badurlexample.com (È un URL inventato) potrebbe avere un URL per le sottopagine del sito che assomiglia a questo. 

www.badurlexample.com/csdoüdsmvdmdsüm.asp?prodld=1234567

Questo URL è un'occasione mancata per le parole chiave. Anche Amazon sarebbe certamente d'accordo nonostante venda milioni di prodotti, in quanto l'azienda non perde mai l'occasione di usare parole chiave nell'URL delle pagine dei suoi prodotti. Certo, la terza parte del loro URL è un flusso di lettere e numeri, per la logistica del magazzino, ma la seconda parte (separata da un / contiene sempre le parole chiave per il nome del prodotto

https://www.amazon.com/Handbags-Women-Shoulder-Crossbody-Leather/dp/B08THHQ44L/

Amazon ha anche intelligentemente configurato le sue pagine di ricerca dei prodotti per essere scansionabili in modo che possano funzionare come una pagina di destinazione per i clienti su Google. Si trovano anche parole chiave su questi URL, come "borse da donna" in questo esempio di URL SEO-friendly.

https://www.amazon.com/ladies-handbags/s?k=ladies+handbag

URL sempre attuali ottimizzati per la SEO

Una ragione fondamentale per cui la SEO è preziosa per le piccole imprese è che può essere un modo molto conveniente per creare una fonte di traffico a lungo termine per il tuo sito web, ma questo può essere raggiunto solo se il contenuto che crei ha un appeal a lungo termine per chi è alla ricerca di un prodotto o servizio. Un errore comune fatto dai blogger, che spesso generano automaticamente i loro URL, è quello di includere la data, il mese e l'anno del post nell'URL stesso.

Questa è una cattiva idea per qualsiasi marketer digitale che vuole creare contenuti SEO che si posizionano per molto tempo, poichè i motori di ricerca sono sempre alla ricerca del contenuto più fresco da mostrare a chi è alla ricerca di un prodotto. Se la tua pagina ha la data dell'anno scorso nel suo URL, questo è un segnale che il contenuto non è aggiornato.

Gli algoritmi, dai motori di ricerca come Google, prendono le date elencate sulle pagine come un fattore di posizionamento per la rilevanza, questo spesso significa che molti URL contenenti gli anni, scendono dalle classifiche molto rapidamente dopo che quell'anno finisce. 

Se vuoi che i tuoi contenuti continuino a posizionarsi anno dopo anno, dovresti aggiornare le date ogni volta che è possibile e ovunque siano visualizzate sulla tua pagina. Ripubblicare versioni aggiornate di articoli è una pratica comune tra i blogger. Per esempio, un articolo sui consigli di marketing top per il 2030 potrebbe essere aggiornato e avere il titolo cambiato in consigli di marketing top per il 2031.

Il problema con l'aggiunta di date agli URL è che non è possibile aggiornare questa data senza cambiare l'indirizzo di quella pagina. Questo è l'equivalente SEO di cancellare le tue classifiche e ricominciare da capo. Per evitare di perdere le tue classifiche dovresti quindi inserire dei redirect 301 e 302.

Questo non è l'unico problema che il cambiamento di un URL provoca. Devi anche aggiornare tutti i link alla nuova pagina, altrimenti coloro che cliccano sulle pagine che rimandano alla vecchia pagina saranno accolti dal messaggio di errore 404. Questo crea una prima impressione terribile sui clienti ed è un aspetto molto negativo per il tuo posizionameto.

Un migliore esempio di URL sempre attuale ottimizzato per la SEO 

Piuttosto che spendere un sacco di tempo a reindirizzare vecchi URL o dover creare una nuova pagina ogni anno, basta lasciare le date fuori dai tuoi URL. Questo è precisamente quello che fanno i siti dei maggiori festival musicali. 

Gli organizzatori del festival di Cinema di Venezia usano lo stesso URL per le pagine chiave del sito ogni anno, biglietti, scaletta, informazioni, ecc, ma aggiornano le date nelle posizioni cruciali delle parole chiave che possono essere modificate, come le intestazioni e i meta titoli di testo, le meta descrizioni e i tag alt delle immagini.  Questo è come appare nei risultati di ricerca di Google.

 

In questo esempio di migliori pratiche di URL ottimizzati per la SEO, possiamo vedere che la data del festival è mostrata nel meta titolo modificabile e nella data del post. Quando il festival avrà luogo l'anno prossimo verrà utilizzato lo stesso URL ma il contenuto della pagina e i meta tag saranno aggiornati.

Caratteri URL non validi e URL non validi 

Le peggiori URL possibili per la SEO sono quelle che non possono essere trovate dai motori di ricerca. Se gli URL del tuo sito web sono scritti con caratteri che i crawler di Google non sono in grado di leggere, nessun utente li troverà sui motori di ricerca. Per questo motivo è importante attenersi ai caratteri degli URL accettati dai motori di ricerca ed evitare di creare URL non validi.

Ci sono moltissimi simboli e caratteri della tastiera che non dovrebbero essere utilizzati nei propri URL. Le cose diventano davvero complesse quando si entra in altre lingue che non usano l'alfabeto latino, ma quando si tratta di inglese abbiamo due semplici consigli da ricordare. Il primo è che se il carattere non è nella seguente lista non dovrebbe assolutamente essere usato nel proprio URL 

ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ

Abcdefghijklmnopqrstuvwxyz

0123456789

-._~:/?#[]@!$&'()*+,;=

Tutti i caratteri che non sono in questa lista potrebbero creare un URL non valido se non sono correttamente adattati con la codifica percentuale (torneremo su questo punto più tardi) Uno dei caratteri più comuni usati erroneamente negli URL, che potresti non aver notato non è nella lista in alto, sono le doppie virgolette "", quindi assicurati di evitare quelli negli URL.

Il secondo suggerimento è una nota aggiuntiva per una manciata di caratteri della lista di cui sopra, questi:

:/#?&@%+~

Questi caratteri sono denominati caratteri riservati. Ciò significa che il loro utilizzo nell'URL svolge anche una funzione importante. Ad esempio / viene utilizzato per separare le sottosezioni di un sito web e il # viene utilizzato per creare URL che portano gli utenti a una parte specifica di una pagina. A meno che non si usino questi caratteri per il loro scopo speciale e non si sappia come funzionino, sarebbe meglio evitere di usarli nei tuoi URL

Percentuale di codifica dei caratteri URL non validi

Per la maggior parte delle persone che si attengono alla lista di caratteri accettata è sufficiente, ma alcuni di voi si chiederanno perché gli URL creati con caratteri non presenti in questa lista hanno funzionato, o forse cercherete sempre di aggirare le regole. Non è possibile utilizzare caratteri che non sono presenti nella lista di cui sopra, ma al loro posto può essere utilizzato un codice percentuale. Per esempio: 

!#$%&'()*+,/%21%23%24%25%26%27%28%29%2A%2B%2C%2F

Per la maggior parte dei siti web evitare di usare uno dei caratteri che non sono nella prima lista è l'opzione migliore. Ma se si desidera ulteriori informazioni sull'utilizzo di caratteri URL non validi con codifica percentuale date un'occhiata a questa sezione consigli da Google 

Chi offre un sito web in più lingue si chiederà naturalmente: e le lettere con accenti? John Mueller, l'uomo principale di Google, risponderà a questa domanda per me.

 

<blockquote class="twitter-tweet"><p lang="en" dir="ltr">Accents in URLs are no problem -- feel free to use them! You sometimes need to watch out for how your own tools work with them, but I suspect most of them will just work fine too.</p>&mdash; 🍌 John 🍌 (@JohnMu) <a href="https://twitter.com/JohnMu/status/1109543770255749120?ref_src=twsrc%5Etfw">March 23, 2019</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

Trova la giusta struttura di URL per la SEO

Non sono solo i nomi individuali degli URL ad essere importanti. Il modo in cui i nomi degli URL sono strutturati e si relazionano tra loro gioca un ruolo importante nella crawlabilità complessiva del tuo sito web. Se devi ancora aprire un sito web, puoi iniziare inserendo delle parole chiave nell'indirizzo della tua pagina:

www.buybeatles-t-shirts.com

Questo indirizzo ottimizzerà il termine "buy beatles T-shirts". Inoltre, nota i trattini, l'aggiunta di questi agli ULR tra le tue parole chiave li rende più facili da riconoscere per Googlebot.

Forse non puoi permetterti di comprare questo URL o il tuo obiettivo è troppo specifico. Se il sito web nell'esempio precedente avesse l'indirizzo del sito www.rocktshirts.com, potrebbero poi aggiungere Beatles alla fine dell'URL per una sottopagina:

www.rocktshirts.com/beatles-t-shirts  

Questo sarebbe anche ottimo per ottimizzare il termine, ma il primo esempio sarebbe probabilmente migliore per ottimizzare quella specifica frase Beatles t-shirt. Questo perché le parole chiave che fanno parte dell'URL principale di un sito web ottengono una potente spinta di ottimizzazione.

Indipendentemente da quale parte degli URL decidi di mettere le tue parole chiave, fai attenzione all'indirizzo delle tue sottopagine e opta sempre per parole chiave piuttosto che parole e numeri casuali. Un sito con una struttura di URL SEO-friendly si posizionerà molto meglio di uno senza. Ti farà anche ottenere più clic sulla pagina dei risultati dei motori di ricerca perché quelle parole chiave in evidenza attireranno i cercatori e possono anche essere usate per creare una sorta di CTA come in questo esempio di best practice del leggendario Reading Rock festival che punta ai biglietti in modo accattivante con la sua configurazione di URL. 

 

 

 

Cosa rende un URL ottimizzato per i motori di ricerca?

In conclusione, Googlebot e tutti gli altri crawler dei motori di ricerca usano gli URL per trovare, accedere e ordinare il contenuto del sito per i risultati dei motori di ricerca. Questo significa che gli URL giocano un ruolo importante nella SEO. Influenzano anche i tassi di click-through e la navigazione del sito, che sono anche fattori cruciali di ranking. Quando si parla di URL SEO friendly, spesso ci si riferisce a tre aree chiave

  1. URL che fanno un uso appropriato di parole chiave che aiutano la SEO piuttosto che danneggiarla
  2. URL che i crawler dei motori di ricerca come Googlebot possono facilmente trovare e indicizzare 
  3. Una struttura di URL che rende facile per i crawler dare un senso al contenuto di una pagina e al modo in cui si collega al resto del sito

Pronto a ottimizzare il tuo sito web? 


Speriamo che questo articolo ti abbia dato alcune buone intuizioni sui modi migliori per creare URL amichevoli per i motori di ricerca. Per un audit completo della strategia di Marketing Digitale del tuo sito web insieme ad un piano personalizzato passo dopo passo per migliorarlo, controlla rankingCoach 360.

Condividi su: