Il Natale nel resto del mondo raccontato dal team rankingCoach

18 dic, 2015

Condividi su:

Natale è ormai alle porte. C'è un clima di festa in tutte le case italiane, tra preparativi per il menu del cenone e i regali da sistemare sotto l'albero. Ma come si festeggia il natale nel resto del mondo? Poiché abbiamo un team di gente internazionale, abbiamo chiesto ai nostri colleghi di raccontarci com'è vissuto il Natale nel loro paese.

Natale in Germania

Kristina, la nostra collega tedesca, ci racconta come viene vissuto il Natale in Germania. "Il 24 Dicembre le famiglie si riuniscono dal tardo pomeriggio per aprire i regali e cenare tutti insieme mangiando il piatto tipico, cioè l'Oca di Natale con cavolo rosso e gnocchi di patate. Prima o dopo della cena, si aprono i regali. Alcuni preferiscono preparare regali fatti a mano, altri invece fare regali costosi e qualcuno non regala nulla ma semplicemente vuole passare del tempo con i familiari. La maggior parte dei tedeschi ha un albero di Natale in casa, che si addobba in salotto con luci e oggetti vari (come i "Christbaumkugeln" o "Lametta"). Inoltre è anche molto tipico addobbare le finestre e i balconi della casa con delle luci. La tradizione vuole che in alcune famiglie i bambini recitino una poesia di Natale o cantino una canzone per ottenere i regali. E, come nel resto del mondo, sanno che riceveranno i regali da Babbo Natale ("Weihnachtsmann" o "Christkind"). Ad alcuni piace anche cantare con tutti i parenti delle canzoni di Natale, che sia in casa o in Chiesa, come "Oh Tannenbaum" o "Stille Nacht" che sono le più popolari. Gli Auguri solitamente si fanno il 24 Dicembre con il tipico "Frohe Weihnachten", ma sono accettati anche il 25 e il 26 dicembre. Dopo il Natale, la gente inizia ad augurare "Guten Rutsch" ovvero "Tanta fortuna per il nuovo anno". A San Silvestro, invece, a mezzanotte in punto ci si fa gli Auguri per il nuovo anno. Molti trascorrono la serata in casa con la famiglia oppure fuori festeggiando con gli amici, ma tutti rigorosamente col naso in su per guardare i fuochi d'artificio che illuminano le città."

Natale in Francia

Cosa succede durante le vacanze in Francia? Ce lo racconta Deborah, che lavora nel team francese di rankingCoach. "In Francia la vigilia di Natale è molto sentita, soprattutto per il grande pranzo che tutti aspettano per festeggiare. Il menu natalizio offre piatti tradizionali come il foie gras o antipasti come le ostriche, ma anche il tacchino ripieno con castagne e per dessert una torta di crema di burro e cioccolato). Il tutto annaffiato con vino o champagne! Tutta la famiglia cena insieme, mentre i più piccoli dormono in attesa del Père Noel, che arriva di notte per lasciare i doni sotto l'albero di Natale dove i bambini (la mattina successiva) scopriranno i regali. Questi si aprono solo il 25 Dicembre. Chi vive il Natale come un evento principalmente religioso, si reca in Chiesa per assistere alla Messa di mezzanotte della vigilia oppure a quella del giorno di Natale, prima del tradizionale pranzo in famiglia quando è di nuovo il momento di farsi gli Auguri e di scambiarsi i regali: Joyeux Noel!"

Natale in Polonia

Piatti appetitosi e tradizione contraddistinguono il Natale polacco e Magda ci ha spiegato quali sono le usanze popolari durante le festività Natalizie in Polonia. "In Polonia il periodo di Natale è dei momenti più importanti di tutto l'anno e si celebra dal 24 al 26 Dicembre. In questi giorni tutte le famiglie si riuniscono per festeggiare e preparare i piatti tipici della tradizione che sono ben 12: ad esempio il "Borscht" rosso con i ravioli, la "Carpa di Natale", il "Pierogi" con crauti e funghi e la torta di semi di papavero. Dopo la cena si aprono i regali, dal più piccolo al più grande tutti ricevono un dono. Questo succede anche la mattina di Natale, dopo essersi svegliati. Ogni polacco possiede a casa l'albero di Natale e decora la casa con gli oggetti tipici di questa festa. Si passa del tempo insieme cantando canzoni popolari come Dzisiaj w Betlejem", "Cicha Noc" o "Wsród Nocnej ciszy". Anche Babbo Natale è molto importante poiché è il simbolo del Natale e viene chiamato "Święty Mikołaj". A San Silvestro un sacco di gente si organizza a casa o fuori per aspettare l'arrivo del nuovo anno e augurare Szczęśliwego Nowego Roku!"

Natale in Portogallo

 

Maria, per metà brasiliana, ci ha sorpresi raccontando quanto sia "religiosamente" sentito il Natale in Portogallo. "Il Natale in Portogallo è celebrato durante tutto il mese di Dicembre. La tradizione portoghese vuole che in casa si prepari il "Presépio", una raffigurazione della nascita di Gesù nella mangiatoia con Giuseppe e Maria. Poiché la maggior parte della popolazione portoghese è cattolica, la sera della vigilia di Natale si celebra la "Missa do Galo" ovvero la messa per celebrare la nascita di Gesù. Nelnord del paese, invece, il 25 Dicembre le famiglie si riuniscono nuovamente per pranzare con gli avanzi della sera prima, chiamati "Roupa Velha" (roba vecchia)."

Condividi su: