Come usare Google Analytics e perché è essenziale per il tuo sito web

22 mar, 2021

Condividi su:

Quando crei un sito web per la tua attività, naturalmente, l'obiettivo è quello di attrarre visitatori qualificati che interagiscano attivamente con la tua presenza online. In altre parole, visitatori che rimangono e compiono un'azione, per esempio contattarti, prenotare direttamente un appuntamento e, nel migliore dei casi, anche comprare qualcosa. Se nessuna di queste azioni ha luogo, è particolarmente importante capire il comportamento degli utenti, cioè la loro interazione con il tuo sito web. Essere un webmaster e avere un sito web senza essere in grado di analizzare e capire le sue prestazioni è inefficace (e inutile)! 

Con ogni probabilità, vorrai lavorare costantemente e ottimizzare il tuo sito web. Tuttavia, per capire dove è necessario un intervento da parte tua, non dovresti ricorrere a una sensazione, ma affidarsi sempre ai dati. Ci sono molti strumenti di analisi web, ma nessuno è usato più di Google Analytics. Lo strumento è strutturato in modo chiaro e comprensibile e offre quindi un accesso semplice all'analisi precisa del proprio sito web. 

Con Google Analytics, sarai in grado di monitorare lo sviluppo e le prestazioni del tuo sito web. I dati che GA può fornirti includono il numero di visitatori e il tempo che hanno trascorso sul tuo sito web, oltre a molte altre cose che discuteremo in questo articolo. 

Con tutte queste informazioni, sarai in grado di prendere decisioni sul tuo sito web basate su dati concreti invece che su semplici intuizioni o sensazioni.



Cos'è Google Analytics e dove posso iniziare?

Google Analytics è uno strumento di controllo/tracciamento molto efficace per misurare il successo e le prestazioni del tuo sito web. È uno degli strumenti di analisi web più utilizzati e la versione di base è completamente gratuita. Con questo strumento, è possibile accedere a informazioni importanti sul tuo sito web, ad esempio il numero di visitatori, e visualizzarle e valutarle rapidamente. Lo strumento elabora i dati automaticamente in modo che l'utente non debba impiegare tempo e fatica per calcolare qualcosa da solo.

Iniziare con Google Analytics - Anche se Google Analytics ti sembra molto complicato all'inizio, non devi preoccuparti: qui ti spiegheremo le sue funzioni più importanti, in modo che tu possa ottenere il massimo da questo strumento, anche senza alcuna conoscenza preliminare. E per rassicurarti ulteriormente:

In realtà è abbastanza facile orientarsi all'interno del programma, poiché è molto intuitivo. Quindi, non c'è bisogno di preoccuparsi!

Per essere in grado di utilizzare GA, hai solo bisogno di un account Google e un indirizzo e-mail di Google (Gmail), quindi, come puoi vedere, è abbastanza facile iniziare a raccogliere dati sul tuo sito web. 

 

Quando arrivi a Google Analytics e accedi con il tuo account Google (assicurati di essere connesso al tuo account Google quando usi Analytics). Ti verrà chiesto durante la configurazione cosa vuoi misurare: lascia l'impostazione predefinita "misura il tuo sito web". Inserisci il nome del tuo sito web, il tuo URL, la categoria del settore e il fuso orario. Accetta i termini e le condizioni e il tuo account Google Analytics è impostato. Devi anche inserire le informazioni su quale sito web vuoi monitorare (per esempio la tua homepage), ecc. 



Poi riceverai un ID di monitoraggio che dovrai memorizzare sul tuo sito web. Affinché Google Analytics sia in grado di raccogliere dati rilevanti sul tuo sito web, devi prima incorporare il codice di monitoraggio di Analytics nel codice sorgente della tua pagina. Lo fai manualmente per ogni sottopagina del tuo dominio che vuoi monitorare. Attraverso questo collegamento, lo strumento può eseguire un'analisi continua e una valutazione statistica del tuo sito web. 

Quali dati posso ottenere da Google Analytics e cosa ricavarne?

 

Quando sei nel tuo account di analytics, vedrai una dashboard che ti fornisce un sacco di informazioni. Nella parte superiore, puoi vedere quanti utenti hanno visitato il tuo sito web, le sessioni, la frequenza di rimbalzo (utenti che lasciano velocemente dopo aver visto solo una pagina o lasciano il sito dopo pochi secondi), e la durata delle sessioni. Puoi filtrare il tempo che vuoi monitorare (ad esempio oggi, ieri, gli ultimi 7 giorni, l'ultimo mese, ecc.)

Troverai anche informazioni su quali parti (cioè quali sottopagine) del tuo sito web gli utenti stanno visitando. Puoi anche vedere come acquisisci gli utenti, cioè da dove vengono (social media, ricerca organica, referral, ricerca diretta, o altri).

Puoi anche vedere le informazioni geografiche dei tuoi utenti e i dispositivi che hanno usato per trovarti. 

Sulla tua dashboard, riceverai anche statistiche sui seguenti punti: Tempo reale, pubblico, acquisizione, comportamento, conversioni. 

  1. Pubblico: Ti permette di sapere chi visita il tuo sito web e quanti sono. 
  2. Acquisizione: Ti informa su come gli utenti arrivano al tuo sito web.
  3. Comportamento: Ti dice cosa stanno facendo gli utenti sul tuo sito web.
  4. 4. Conversioni: Questa sezione ti mostra come tracciare azioni specifiche che i tuoi utenti compiono sul tuo sito web. Per esempio, se hanno compilato un modulo di registrazione.
  5. In tempo reale: Questo ti mostra i dati sulle cose che accadono sul tuo sito web in questo momento, per esempio, gli utenti attualmente attivi, ecc.

Come puoi vedere ci sono molte aree che puoi esplorare, ma per semplificare questo articolo, ci concentreremo sui seguenti tre punti: Pubblico, acquisizione, comportamento. 

  1. Pubblico: Quest'area ti permette di vedere i dati su tutti i tuoi utenti e le loro sessioni per il periodo di tempo che hai selezionato. Quest'area ti mostra anche la durata delle loro sessioni e la frequenza di rimbalzo del tuo sito web. Un'alta frequenza di rimbalzo è un segnale che i tuoi utenti non trovano subito quello che stavano cercando. La frequenza di rimbalzo media dovrebbe essere tra il 41 e il 55%. In questa sezione, puoi anche vedere la posizione geografica dei tuoi utenti. Questo rende più facile mirare a un gruppo geografico specifico quando si vuole creare una campagna su Facebook, per esempio.

 

In questa sezione " Pubblico" hai la sottovoce "demografia": 

Poiché gli utenti possono memorizzare molte informazioni nei loro account Google, come il sesso e l'età, Analytics può fornirti queste informazioni demografiche sui tuoi visitatori, dandoti la possibilità di indirizzare il tuo pubblico in modo ancora più preciso. Questo è utile in quanto non devi sperare che il prodotto attragga il giusto gruppo target, ma puoi vedere in anticipo esattamente quale gruppo target interagirà più frequentemente in un certo modo con il tuo sito web (prenotare un appuntamento, iscriversi a una newsletter, acquistare prodotti). Soprattutto quando si sta creando una campagna di marketing, è bene sapere a chi ci si rivolge. 

Un'altra sottovoce qui è la sezione "Mobile", dove troverai informazioni sui dispositivi che le persone usano per visitare la tua pagina: I gruppi di visitatori vengono analizzati per il loro comportamento di accesso, ad esempio se la homepage viene visitata principalmente tramite smartphone, tablet o computer desktop. L'analisi dell'uso dei dispositivi può essere molto utile. Se si scopre, per esempio, che la maggior parte dei visitatori viene da voi tramite dispositivi mobili, la visualizzazione mobile del sito web dovrebbe sicuramente funzionare perfettamente e la tua attenzione principale non dovrebbe quindi essere sulla visualizzazione desktop. 

  1. Acquisizione In questa sezione puoi indagare su come i visitatori sono arrivati al tuo sito web. Cioè, se l'utente ti ha raggiunto tramite ricerca organica, direttamente, tramite i social media, tramite raccomandazioni o altro. Ricerca organica significa che gli utenti hanno trovato il tuo sito come risultato di una ricerca in un motore di ricerca. Social significa che il visitatore ti ha trovato tramite i social media. Qui è particolarmente interessante vedere quale piattaforma di social media ha usato e concentrarsi di più su quel pubblico, se necessario. Diretto significa che le persone sono entrate direttamente nel tuo URL e Referral significa che i visitatori sono arrivati da link diretti su altri siti web (backlink).



3. Comportamento Questa è l'area dove si ottengono dati su ciò che le persone stanno facendo sul tuo sito web. Qui puoi vedere le pagine principali misurate dal numero di visualizzazioni e anche la frequenza di rimbalzo per ogni pagina. Puoi anche vedere il flusso comportamentale dei tuoi visitatori in questa sezione o per dirla più semplicemente: cosa fanno esattamente gli utenti quando navigano sul tuo sito web? Questo è interessante perché mostra il percorso che gli utenti prendono dopo l'accesso alla homepage. La ragione per cui questo è così cruciale è che ti mostra se alcune pagine del tuo sito web sono effettivamente superflue (dato che sono raramente/mai visitate) o se la struttura del sito web dovrebbe essere adattata per soddisfare il flusso naturale dei visitatori. 

 

Usa GA, soprattutto se stai lavorando sulla tua SEO e SEA

Poiché Google migliora costantemente questo strumento e aggiunge più funzioni, rende anche possibile creare alcune connessioni ad altri servizi di Google come Google Search Console. È anche possibile ottenere il tuo account collegato a Google Ads! Questa combinazione di Analytics e Ads aumenterà notevolmente l'efficacia della tua strategia di marketing online. Lo strumento Analytics ti permetterà di raccogliere più dati sui tuoi clienti e il loro comportamento che, a sua volta, aumenterà l'efficacia delle tue campagne pubblicitarie poiché sarai in grado di indirizzare efficacemente gruppi di pubblico più specifici.

Siamo naturalmente consapevoli che questo strumento di Google può essere un po' scoraggiante per un novizio totale, in quanto fornisce un sacco di informazioni di cui potresti anche non aver bisogno! Se usi rankingCoach e ci colleghi il tuo account di Google Analytics, ti forniremo solo le informazioni più importanti. Oltre all'analisi web semplificata, rankingCoach ti dà gli strumenti per promuovere la tua strategia di marketing online lavorando sulla tua SEO, attivando una campagna SEA con pochi click e inserendoti in numerose directory locali.

Condividi su: