SEO all you can E-A-T

18 ott, 2018

Condividi su:

E-A-T è un acronimo inglese che sta per “Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness”,cioè Esperienza, Autorevolezza e Affidabilità. Questi tre requisiti sono tra i tanti che Google tiene in considerazione quando decide dove posizionare un sito nella sua pagina dei risultati. Sono stati rivelati per la prima volta nel 2014, quando le linee guida di Google per una ricerca di qualità sono state fatte trapelare. Google ha successivamente confermato ufficialmente che usa questi tre parametri, che devono quindi essere tenuti in considerazione nel processo di ottimizzazione di un sito internet.

In questo articolo capiremo come puoi usare questi tre riferimenti per migliorare il tuo posizionamento. Ottenere un punteggio alto in termini di qualità è infatti un fattore chiave quando si tenta di ottenere un buon posizionamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Vediamoli quindi più nel dettaglio:

Esperienza: il contenuto di un sito internet deve provenire da una persona che sia considerata un esperto. Se per esempio il tuo sito tratta diverse diagnosi, è importante che il tuo contenuto sia accurato e informativo, il che è solo possibile se chi lo scrive è un medico. Fai in modo che il tuo contenuto sia scritto da un esperto in quel settore, veritiero e documentato, il che ci porta al prossimo parametro.

Autorevolezza: questo fattore è determinato da quanto rispettati sono l’autore e/o il tuo sito internet. Le tue credenziali possono essere prese in considerazione quando Google valuta l’autorevolezza del tuo sito. Puoi ottenere buone credenziali pubblicando una tua breve biografia, i tuoi titoli di studio, o una breve descrizione della tua esperienza in un certo campo, oltre che ovviamente citando tutte le fonti a sostegno dei contenuti del tuo sito. Questo criterio non è necessariamente applicato a tutti i tipi di contenuto. Per esempio, se la tua pagina ha contenuti scritti da una comunità di utenti, l’algoritmo di Google cercherà di valutare la qualità della conversazione. Se le domande ricevono regolarmente una risposta, il contenuto verrà valutato positivamente. Ricorda: le credenziali sono molto utili, ma non sono tutto.

L’ultimo parametro con cui i siti internet sono valutati è quello dell’affidabilità. Devi in altre parole provare che il tuo sito è un luogo affidabile. Questo è particolarmente importante se attraverso il tuo sito può essere effettuato un qualsiasi tipo di pagamento: è fondamentale che i tuoi utenti si sentano sicuri di poterti affidare i dati della loro carta di credito. Uno dei passi più importanti da compiere sulla via della credibilità è quello di ottenere un certificato SSL, che aggiungerà una “S” dopo il tuo “http” (HyperText Transfer Protocol). Questi certificati possono essere acquistati da siti come VeriSign, GeoTrust e Digicert. Una volta che un sito è stato verificato, si potranno notare due differenze nella barra dell’indirizzo: la prima è, come abbiamo già accennato, l’”https”, la seconda sarà l’icona di un lucchetto. Questo lucchetto certifica che la connessione è sicura e, in alcuni casi, cliccarci sopra mostrerà quanti cookies vengono usati dal sito. Altre misure utili a migliorare l’affidabilità del tuo sito sono richiedere agli utenti di utilizzare password complesse e assicurarti di includere ogni certificato di rilievo nel tuo sito.

Speriamo che questo articolo ti abbia fornito il giusto spunto per iniziare a lavorare verso l’obiettivo di offrire esperienza, autorevolezza e affidabilità.

Condividi su: