Cos'è un file htaccess?

22 apr, 2021

Condividi su:

Continuando con la nostra serie di articoli essenziali per il Marketing Digitale, questa settimana esaminiamo il file .htaccess. Potreste aver sentito i designer parlare dei file .htaccess in modo vago senza che vi abbiano mai aiutato a capire cosa siano. 

Questo articolo farà in modo che sappiate esattamente cos'è un file .htaccess, cosa fa, dove trovarlo e se ne avete bisogno. Anche se non avete bisogno di un file .htaccess, saperne un po' di più sul loro funzionamento vi darà una migliore comprensione di come la comunicazione tra il client e il server può avere un impatto sulla SEO e su altre aree del Marketing Digitale.

Alla fine di questo articolo avrete buone risposte alle seguenti domande:  

  1. Cos'è un file .htaccess?

  2. Dove trovo un file .htaccess per il mio sito?

  3. Ho bisogno di un file htaccess per il mio sito? 

  4. Che aspetto ha un esempio di file .htaccess 

  5. Quali sono gli usi principali di un file htaccess?

  6. Come si usano i file htaccess per i reindirizzamenti di 301? 

Cos'è un file .htaccess? 

La maggior parte di noi sa che i siti web sono memorizzati su un server e che gli utenti visualizzano un sito scaricandolo da questo server sul loro browser, come Chrome o Mozilla. Alcuni siti web utilizzano un file .htaccess per istruire i server a rispondere alle richieste degli utenti in modi speciali. I file .htaccess sono scritti in un linguaggio standard chiamato PCRE (la variante Apache). Prima che il server risponda alla richiesta di un utente di visualizzare una pagina su un sito web, controlla il file .htaccess e regola la sua risposta di conseguenza. Forse la posizione delle pagine è cambiata o i visitatori non possono accedere a parti di un sito web. In queste situazioni il file .htaccess può essere utilizzato per indicare al server dove si trova ora il contenuto e dire al server di chiedere una password per visualizzare le parti protette di un sito web. Si prega di notare che questi non sono gli unici modi per eseguire questi compiti, ma sono usi comuni di un file .htaccess. 

Dov'è il mio file .htaccess? 

Per scoprire esattamente dove si trova un file htaccess dobbiamo tornare alla cartella principale. Si tratta di una cartella sul vostro hosting in cui è memorizzato un sito web (spesso sotto forma di un database My SQL). Quindi, se accedete al vostro account di hosting, dovreste trovare il file .htaccess nella cartella principale. 

Cosa fare se non trovate il vostro file .htaccess 

Se non si riesce a trovare il file .htaccess nella cartella principale, la prima cosa da fare è controllare le impostazioni del server per assicurarsi che visualizzi i file nascosti. Il file .htaccess non deve essere visto dai visitatori del sito e il "." all'inizio del nome del file può rendere il file invisibile se le impostazioni di un host non sono impostate per mostrare i file nascosti. È anche possibile che il server e il sito non abbiano bisogno di un file .htaccess. Continuate a leggere per saperne di più.

Ho bisogno di un file .htaccess?

Oggigiorno i siti web possono assumere forme diverse. Alcune persone passano ancora settimane a codificare il loro sito da zero, usano i costruttori di siti per costruirne uno in una notte. Questa differenza significa che si avrà una delle tre relazioni con i file .htaccess: La prima è che non hai bisogno di un .htaccess perché la piattaforma su cui è ospitato il tuo sito ha altri modi per coprire le sue funzioni. Per esempio, i siti creati con il costruttore del sito WIX non sono compatibili con .htaccess, quindi le funzioni chiave del file .htaccess sono coperte dall'applicazione wix. Questo CMS e molti altri hanno un plugin speciale per il reindirizzamento tramite le schermate di gestione dei siti CMS. 

D'altro canto, è possibile che stiate già apportando modifiche al vostro file .htaccess senza nemmeno rendervene conto. Ad esempio, è possibile modificare un file .htaccess dalla schermata utente di Wordpress senza doverlo trovare nel database del proprio sito web utilizzando i plugin di wordpress. Chi vuole utilizzare un file .htaccess deve farlo su server compatibili con NCSA, il più popolare e noto è il server Apache, ma assicurati di configurare correttamente il file .htaccess. Molte persone hanno avuto problemi a configurare i file .htaccess sui server Apache quando si usa il CentOS 7 di Linux. Se non siete ancora sicuri di poter usare i file .htaccess, contattate il vostro amministratore di sistema e chiedete loro informazioni sulla compatibilità. 

Esempio di file .htaccess 

Ecco un esempio di file .htaccess per il CMS wordpress. Questo esempio di file htaccess mostra come sono fatti al momento della prima creazione. È molto simile agli esempi di file .htaccess per altri CMS.  

# BEGIN WordPress

<IfModule mod_rewrite.c>

RewriteEngine On

RewriteBase /

RewriteRule ^index\.php$ - [L]

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d

RewriteRule . /index.php [L]

</IfModule>

# END WordPress

Usi comuni per i file .htaccess 

.htaccess per reindirizzamenti 301

Avere una soluzione di reindirizzamento affidabile è una parte cruciale di una strategia SEO a lungo termine. Forse dobbiamo spostare i contenuti su un'altra pagina di un sito web per raggrupparli per la SEO, oppure stiamo migrando verso un sito web completamente nuovo. Per riportare le classifiche dalle vecchie pagine a quelle nuove o per assicurarci che chiunque controlli queste vecchie posizioni sia indirizzato nella giusta direzione, dobbiamo reindirizzare il traffico e i crawler dei motori di ricerca dalla vecchia posizione. Il reindirizzamento 301 dice ai motori di ricerca che una pagina ha spostato la posizione in modo permanente nella nuova posizione elencata. Il reindirizzamento 301 può essere implementato con il file .htaccess con il seguente comando: 

Redirect 301 /old.page/ http://www.yourdomain.com/new.page/

.htaccess per la protezione con password 

Il primo utilizzo di .htaccess sono le password per l'accesso.

Per progettare il vostro sito web in questo modo è necessario creare un file di password per memorizzare nomi utente e password; e creare un file .htaccess nella directory o nel file che si desidera proteggere.

Per fare questo

  • Create un file .htpasswd, questo può essere fatto usando il TextEdit di macOS o il Blocco note di Windows

  • Salvate il file in formato ASCII, senza estensioni di file. Assicurarsi che il nome del file sia . htpasswd-niente di più. 

  • Assicuratevi che le vostre password siano forti e sicure criptandole

  • Caricate questo file .htpasswd in modo sicuro nella directory home o in un'altra posizione sicura

  • create un file .htaccess che indichi al vostro server web quale cartella desiderate proteggere e quale file di nome utente/password utilizzare. 

I file possono essere utilizzati anche per aumentare la funzionalità del vostro sito web rendendo possibile 

  • Nascondere le nuove versioni delle pagine fino a quando non sono pronte per la messa online.

  • Create parti esclusive del vostro sito web per ospiti speciali e membri.

  • Nascondere il contenuto dietro un paywall a cui si può dare accesso all'utente tramite una password

Visualizzazione del messaggio alternativo 404 

Anche i migliori siti web molto, molto raramente hanno problemi con le pagine che non vengono trovate.L'impatto negativo sull'esperienza dell'utente può essere attenuato con un divertente o interessante messaggio 404. Per sapere cosa intendo, date un'occhiata a questi grandi esempi. Se potete impostare un messaggio di errore 404 personalizzato potete far sì che il vostro sito web lo mostri inserendo il seguente comando sul vostro file .htaccess:

ErrorDocument 404 “<H1>Page not found</H1>”

Se si dispone già di una pagina HTML statica che si desidera utilizzare per gli errori 404 si può anche puntare a quel file:

ErrorDocument 404 /404.html

Ci auguriamo che questo articolo vi abbia aiutato a sviluppare una migliore comprensione di cosa sono i file .htaccess dove si trovano e di alcune delle loro funzioni comuni. Se avete voglia di provarli per voi stessi,prestate molta attenzione alla codifica poiché piccoli errori possono causare grossi problemi, quindi assicuratevi di conservare i backup delle versioni precedenti mentre provate le diverse funzioni

Avete bisogno di aiuto con il Marketing Digitale? Provate rankingCoach 360

 

Condividi su: