Venice: Il sorgere della SEO locale e delle Directory locali

05 giu, 2019

Condividi su:

Venice ha cambiato tutto 

Il 27 febbraio potrebbe non sembrare una data particolarmente storica. Tuttavia, in questo giorno del 2012, è successo qualcosa di monumentale nel mondo del Digital Marketing. Questo è stato quando Google ha lanciato il Venice Update per il suo algoritmo del motore di ricerca.

Molte delle modifiche apportate con questo aggiornamento sono state una risposta diretta alla crescente importanza dei dispositivi portatili, una tendenza che è continuata solo fino ad oggi: un periodo in cui quasi la metà di tutte le persone online usano gli smartphone.

Questi dispositivi hanno reso Internet a portata di mano di miliardi di persone. Ne risulta una nuova sinergia tra il GPS dello smartphone e la connessione internet ad alta velocità. Attraverso Venice, Google ha cercato di integrare questo sviluppo nel funzionamento del suo motore di ricerca. 

Si è trattato di una svolta per il Marketing Digitale, che ha portato alla nascita di nuove strategie per la SEO e ad una rinnovata enfasi sull'importanza delle directory locali. L'entità di questo cambiamento è stata così drammatica che avrebbe portato Google a ricreare la propria directory sotto forma di Google My Business. Ecco cosa dovete sapere sulla SEO locale e sulle directory locali.   

SEO Locale 

L'aggiornamento di Venice ha cambiato il modo in cui Google visualizza i risultati, dando maggiore priorità ai risultati delle richieste di informazioni che considera collegate alla località dell'utente.

Ciò ha portato ad una maggiore enfasi sull'importanza del territorio. Se vai su Google e digiti 'Pizzerie vicino a me', la pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) mostrerà una serie di ristoranti nelle tue vicinanze. 

La SERP sarà un mix di piccole, medie e grandi imprese. L'esatta SERP che vedi è una conseguenza di questo aggiornamento. Questa maggiore attenzione per la localizzazione ha spostato l'equilibrio di potere tra PMI e grandi aziende.

Dopo Venice, rispondendo alle richieste di ricerca Google ha dato più di un vantaggio alle aziende fisiche con una presenza online collegandole in modo credibile e vicino al loro territorio. 

Come risultato, è diventato possibile per le imprese locali con forti legami locali: backlink, contenuti e recensioni, ottenere un buon posizionamento. L'aumento dell'uso di queste tattiche, per stimolare le imprese sul territorio, ha portato alla diffusione della parola “SEO locale” per descriverle. 

La SEO locale è diventata un'arma molto potente per le PMI. Con l'aiuto di software per la SEO locale come rankingCoach, è diventato possibile per le imprese locali di rivendicare le prime pagine: in territorio precedentemente dominato da grandi multinazionali con un budget elevato.

 

Un vaso di Pandora per le imprese locali

Questa maggiore attenzione alla localizzazione ha anche cambiato la nostra vita quotidiana e le nostre abitudini di ricerca. Oggigiorno, chiunque faccia un viaggio in macchina o anche in taxi probabilmente non troverà la strada con una mappa cartacea. La navigazione satellitare esiste ormai da oltre due decenni. 

L'utilizzo del GPS come strumento di navigazione negli smartphone ha avuto una grande influenza sull'Aggiornamento di Venice ed è stata la causa principale di una delle sue eredità più influenti: la nascita delle mappe digitali come punto di riferimento vitale per i consumatori.

Quando vai in qualsiasi attività commerciale per la prima volta, è probabile che, prima di partire, tu abbia una rapida occhiata online per assicurarti che il posto sia aperto. Puoi anche utilizzare il telefono cellulare per guidarti passo dopo passo all' ingresso.

Non sei l'unico: al giorno d'oggi, Google maps ha circa 1 miliardo di utenti al mese. Durante le festività natalizie, il 78% degli acquirenti ha effettuato ricerche online prima di visitare un negozio.

Considerando queste informazioni, è comprensibile il motivo per cui essere visti su Google Maps è diventato così importante. Non essere elencati o avere le informazioni sbagliate può essere molto dannoso per la tua azienda.

Per aiutare le aziende a gestire queste informazioni vitali, Google ha creato Google My Business. Questo è un motivo fondamentale per cui tutte le PMI locali hanno bisogno di avere un account Google My Business che contribuirà a garantire che i dati delle loro aziende siano elencati correttamente su tutte le piattaforme di Google. rankingCoach può mostrarti come impostarlo in modo efficace.

Dopo Venice: La nuova era delle Directory Locali

Gli smartphone sono diventati una guida in altri modi; quando vedi quel nuovo ristorante italiano in città prima di prenotare un tavolo, potresti controllare le sue recensioni su Yelp o TripAdvisor.  

Anche Google ha inserito le recensioni nei suoi risultati, ma molte persone usano le directory locali come fonte affidabile di consigli su dove mangiare, cosa vedere, o anche dove ottenere il miglior Shiatsu.

Questo sviluppo ha portato molti vantaggi alle PMI intraprendenti. Una grande azienda con elenchi ben coordinati su directory locali può trovare una nuova clientela.  

Senza dubbio hai usato siti di recensioni come Tripadvisor per trovare un ottimo posto dove mangiare qualcosa di buono durante una vacanza in città, posto che, altrimenti, non avresti mai conosciuto.  

O forse l'inverso, il tuo poco conosciuto hotspot locale è stato improvvisamente superato da turisti che bevono bianco e secco da siti di recensioni. In ogni caso, queste imprese hanno tratto beneficio da Venice. 

D'altra parte, Venice ha causato grandi problemi alle aziende distratte. Le PMI con un servizio clienti scadente, che non prestano attenzione a ciò che la gente dice di loro online, possono trovare molto rapidamente recensioni negative che si accatastano contro di loro. 
Oggigiorno, la scarsa attenzione alle directory locali non solo non riuscirà ad attirare nuovi clienti, ma li spaventerà.

Cosa significa questo per il tuo business

Nell'era post-Venice, tutte le PMI devono assicurarsi di disporre di efficaci strategie locali di SEO e di directory locali. Le PMI non hanno mai avuto maggiori possibilità di espandere la loro base di clienti e ottenere la loro fama, per ottenere un'esposizione in precedenza disponibile solo per le aziende con grandi budget pubblicitari televisivi.

D'altra parte, questa è una lama a doppio taglio. I clienti infelici possono creare un nuovo livello di scompiglio con recensioni negative e trolling online. 

Per trarre il massimo vantaggio dal mondo post-Venice, le aziende devono assicurarsi che le informazioni siano sempre aggiornate sulla moltitudine di directory locali per il loro settore, così come su tutte le mappe e gli strumenti di navigazione online.

È di vitale importanza che le PMI, soprattutto nel settore della vendita al dettaglio e dei servizi, gestiscano il loro profilo online e rispondano rapidamente al feedback dei clienti.

Le PMI hanno bisogno di una forte strategia locale di SEO per integrare la loro attività nel tessuto digitale della loro comunità locale.

Può sembrare molto da fare, ed è così, ma rankingCoach può aiutarti con un' unica soluzione di marketing digitale che copre tutte queste aree. Inizia subito la tua prova gratuita!

Condividi su: